Calcio a seguire

Sognando il tris
Per il terzo turno del Sei Nazioni 2011 al Flaminio arriva il Galles. L’Italia erratica del misero Mallett vorrebbe dare un colpo di coda al suo, fino ad ora, triste torneo. Il Galles è reduce dalla rassicurante vittoria esterna di Murrayfield dove ha domato con cinismo la Scozia, Glasgow-oriented. Sia chiaro: non si tratta neppure lontanamente del Galles del 2008, e nemmeno i Red Dragons sono parenti di quelli dell’anno seguente che disputarono il fantastico test di Cardiff contro l’Irlanda che strappò al fischio finale il Grande Slam atteso nell’isola dal lontano 1948. Il Galles del 2011 di Gatland è una compagine che ha bisogno di ritrovare sé stessa in vista del Mondiale autunnale sul quale convergeranno gli sforzi di tutte le pretendenti. L’Italia ha vinto due volte contro i gallesi: nel 2003 e nel 2007, sempre al Flaminio. Nel 2003 ai gallesi mancavano ben undici titolari e la vittoria degli Azzurri fu molto affannosa. Per l’Italia grande merito ebbe il gallese Iestyn Harris, convertitosi dal Rugby League in cui era un celebrato fuoriclasse, che sbagliò l’impossibile. Un Harris che alcuni anni dopo ritornò al Thirteen Code semplicemente perché si era reso conto di essere un bluff nell’Union. La seconda vittoria dell’Italia, con Berbizier tecnico, avvenne nel 2007 con la famosa decisione controversa del fischietto inglese Chris White che non concesse la rimessa in gioco al Galles mentre stava per scadere il tempo. Un mio sperticato consiglio ai ciechi dirigenti federali manovrati, come burattini, dal geometra parmense? Cacciate Mallett alla fine del torneo e dai primi di aprile affidate subito la nazionale a Brunel. Passo e chiudo.

Aggiungi un posto a tavola
Sabato scorso è iniziato il Super 15. Da questa stagione si sono aggiunti i Melbourne Rebels, quinta franchigia australiana, sorti in una piazza storicamente ad appannaggio esclusivo dell’Australian Rules, ex-Victorian Football ovvero Football Australiano, il lontano parente del Football Gaelico che si gioca in Irlanda. I favoriti sono, anche quest’anno, i Blou Bulle di Pretoria che possono contare su una qualità tecnica immensa dei propri giocatori. Non mi attendo grandi cose dalle compagini neozelandesi. C’è troppa pressione nell’ambiente per non fallire al Mondiale di settembre/ottobre e la mente dei tanti papabili per la nazionale di Henry è già rivolta ai trials per la RWC.

Verso il Four Nation
In questo fine settimana inizia anche l’edizione annuale della Vodacom Cup sudafricana aperta ad una selezione namibiana, le Welwitschias, e ad una argentina, i Pampas XV. Per la seconda stagione consecutiva i Pampas XV disputano questa manifestazione rimanendo accampati a Città del Capo dove disputano le gare interne a Newlands. Ricordo che dal luglio 2012 l’Argentina entrerà a fare parte dell’allargato Four Nation assieme alle tre potenze australi.

Mezzo secolo di vita
Il Kituro Rugby Club di Bruxelles festeggia quest’anno i suoi primi cinquant’anni essendo stato fondato nel 1961. Il nome Kituro venne scelto dai dirigenti del club per onorare il famoso vulcano attivo nella zona orientale dell’Africa. In questa stagione 2010/2011 il Kituro RC sta dominando a mani basse il massimo campionato maschile. I capitolini hanno infatti vinto fino ad ora tutte e dieci le partite disputate e in classifica precedono di sette lunghezze il Dendermonde e di nove il glorioso Boitsfort. Entrambe queste due ultime compagini hanno disputato un incontro in meno. Il Kituro RC nei suoi primi quarantanove anni di esistenza ha vinto due volte il titolo di campione del Belgio e si è aggiudicato sei volte la coppa nazionale.

Giampaolo Tassinari
mercoledì, 23 febbraio 2011

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in calcio a seguire, rugby union. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...